Vita sesuale soddisfacente anche dopo i 50 anni

Una vita sessuale soddisfacente anche dopo i 50 anni (Seconda Parte)

Vivere pienamente una vita sessuale anche dopo i 50 anni (Seconda Parte)

 

E’ opinione comune che, con l’avanzare dell’età, la vita sessuale di una coppia inevitabilmente piano piano tenda ad affievolirsi fino a scomparire.
Secondo appuntamento per fare insieme due chiacchiere sul nostro corpo che cambia, sui possibili modi per accettare i cambiamenti, le difficoltà e le piccole, grandi problematiche che sopraggiungono con l’età e che spesso limitano la nostra vita sessuale di coppia.

 

Vita sessuale soddisfacente anche dopo i 50 anni

 

Il tempo passa e dopo i 50 menopausa ed andropausa portano con sé una serie di problematiche difficili da ignorare… ma si possono affrontare e quindi, anche se magari solo in parte, risolvere…
Perché il tempo che passa non deve privarci della nostra vita “amorosa”, dell’unione di anima e corpo, del piacere di una vita sessuale soddisfacente e intensa.

 

In questa Seconda Parte parliamo di:

Disfunzione sessuale maschile: se qualcosa non va
Creare l’atmosfera
Nuove storie d’amore: usare sempre il contraccettivo
Parlare con sincerità con il nostro partner

 

Disfunzione sessuale maschile: se qualcosa non va
Con l’andropausa (un po’ la versione soft della menopausa), la mancanza di desiderio o l’effetto dei farmaci, può portare il nostro uomo a ritrovarsi alle prese con una disfunzione sessuale.
Di colpo, perde il passo e non è più all’altezza delle nostre aspettative.
In questi casi, secondo Yvon Dallaire, psicologo, terapeuta di coppia e sessuologo, l’ultima cosa da fare è quella di dirgli che non è una cosa grave perché, dal momento che un uomo considera la sua virilità inseparabile dai suoi genitali, per lui la cosa è invece molto grave.
La soluzione? Oltre al viagra o alla terapia ormonale sostitutiva per gli uomini, trasformare la sessualità genitale della coppia, in sensuale sessualità, può dare ottimi risultati.
Yvon Dallaire assicura che, se una donna è più attiva nelle carezze, questo può sicuramente compensare certe “mancanze” maschili.

 

Creare l’atmosfera
Perdita di sensibilità dei genitali, godimento meno intenso, reazioni sessuali più lente: intorno alla cinquantina, la natura non ci riserva dunque che orgasmi poco coinvolgenti?
In questo periodo della nostra esistenza, in cui non dobbiamo preoccuparci di una gravidanza indesiderata o della pianificazione di una famiglia si dovrebbe, al contrario, gioire di una sessualità appagante.
Inoltre, i nostri figli sono cresciuti, magari sono andati già a vivere altrove o comunque passano gran parte del loro tempo fuori di casa.. possiamo concentrarci quindi sul nostro matrimonio, e quindi provare a godere, in piena libertà, delle gioie del sesso.
Secondo gli esperti, il successo di un atto sessuale soddisfacente, risiede nella pianificazione.
Il sesso “spontaneo” (che si abbassa con l’età e la durata della relazione), non regge al confronto di un qualcosa di preparato e studiato anche con piccoli particolari.
Utilizzando quello che funziona per noi, cerchiamo di una particolare atmosfera e questo aiuterà il nostro partner a provare le nostre stesse emozioni.

 

Nuove storie d’amore: Usare sempre il contraccettivo
Non nascondiamocelo, anche alla nostra età, bisogna proteggerci.
Sembra infatti che in individui oltre la cinquantina, il tasso di incidenza di infezioni sessualmente trasmesse, compreso l’HIV, sia decisamente aumentato. Almeno, questo è ciò che viene confermato da uno studio svolto dall’Agenzia di Sanità Pubblica del Canada.
Ma, se da una parte questo dovrebbe rallegrarci perché è la riprova che oltre i 50 anni la vita sessuale non è certo morta e sepolta, dall’altra questa notizia non è certo piacevole.
Sicuramente è un problema sul quale incide l’aumento del numero dei divorzi e separazioni, e sul fatto che molte persone, alla nostra età, si ritrovano dunque a vivere uno status di single.
Molte di noi donne che hanno avuto delle relazioni sessuali piuttosto conservatrici, una volta tornate single, si scoprono un’anima esploratrice e vivono ogni loro nuova fantasia sperimentando posizioni e tecniche diverse. E questa, diciamocelo, è cosa assolutamente positiva! A condizione però, nel caso di nuovi rapporti, che pretendiamo dal nostro nuovo partner l’uso del preservativo! Attenzione… anche se questo può risultare imbarazzante, anche se ci può sembrare una mancanza di fiducia nell’altro, un nuovo rapporto con una persona che non conosciamo, può comunque nascondere una minaccia.
Non facciamo sì che la nostra indole romantica ci esponga a un rischio così grande!
Il sesso è una delle gioie della vita, ma va vissuto con passione, consapevolezza, e soprattutto assoluta tranquillità e sicurezza!

 

Parlare con sincerità con il nostro partner
Si dice che le confessioni più intime siano essenziali per ravvivare la fiamma…
Se, per pudore non ci apriamo con il nostro partner, lui non potrà mai capire cosa ci sta succedendo né potrà sapere come aiutarci.
E lo stesso scenario può ripresentarsi a parti inverse: se il nostro compagno è alle prese con un problema sessuale, e non ce ne parla, noi possiamo magari pensare che la sua mancanza di entusiasmo sia una conseguenza del fatto che non si sente più attratto da noi, mentre in realtà il vero problema è un suo particolare disagio.
Da qui, la necessità di parlare di noi e delle nostre difficoltà nel modo più trasparente e sincero possibile, incoraggiando il nostro compagno a fare lo stesso.
Mettiamo completamente a nudo la nostra anima, e non solo il nostro corpo… in questo modo, ne risulterà rafforzata l’intimità del nostro rapporto e, di conseguenza, anche la nostra vita sessuale ne trarrà giovamento

 

Il tempo passa, il nostro corpo cambia, le difficoltà nel vivere pienamente la nostra vita sessuale, inutile nascondercelo, ci sono, ma il modo per superarle c’è… e forse, la prima cosa da fare per affrontarle, è proprio quello di parlarne… senza veli… perché il nostro essere DONNA, lo ribadisco ancora e continuerò a farlo, non si esaurisce con l’età!

 

Per chi non l’avesse letta, ricordo che nella Prima Parte abbiamo parlato di:

Il nostro corpo invecchia
La menopausa ci scombussola
S.O.S. secchezza vaginale
Incontinenza urinaria: quando la vescica ci tradisce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.