Vacanza da single

Una vacanza da single

Una vacanza da single, per trasformare la Solitudine in Libertà

“E venne il giorno in cui il rischio di rimanere chiuso in un bocciolo divenne più doloroso del rischio di sbocciare…”

 

Può capitare che un giorno ti svegli e ti accorgi che la tua vita ha bisogno di una spinta propulsiva in avanti… capita…

Vacanza da single

 

Capita di ritrovarsi single perché un matrimonio, una convivenza… un amore, è finito, lasciandoti magari in mille, piccoli pezzi, nel cuore e nella mente…
Tutto da rifare, tutto da reinventare…
E’ estate… i figli, ormai grandi, hanno già programmato le loro vacanze e sono in procinto di partire… te ne accorgi perfettamente perché le lavatrici da fare sono aumentate in modo esponenziale.

E tu? Beh, tu come al solito sei rassegnata a fare la Vestale, il cui compito è controllare il focolare di casa, e ti racconti la storia di quanto sia bello e alternativo passare le vacanze in una città deserta, dove ti senti padrona delle strade, dove puoi viaggiare senza intoppi e dove le possibilità di divertirsi sono molteplici.

Perché.. ehhh… non è mica più come una volta, che in agosto in città si moriva di noia!

Il che, per l’amor del cielo, è assolutamente vero, ma dopo 8 anni senza mai una vacanza, ti accorgi che la voce che dentro di te ripete come un mantra queste cose, suona sempre meno certa, meno sicura…
Sono anni che non fai vacanza perché, beh… perché il mutuo della casa, le rate della macchina, le bollette, l’università dei figli, insomma le mille cose da pagare ogni giorno, ti hanno sempre spinto a non spendere un soldo neppure per un piccolo viaggio, che hai sempre reputato inutilmente dispendioso.

Ma… e qui c’è un grande MA… Un giorno arriva il momento in cui pensi che la tua vita abbia bisogno di un soffio di vento, di bollicine che rendano frizzante l’aria; hai bisogno di prendere del tempo per te stessa, di curare le piccole, grandi ferite, di dare un calcio ai problemi, anche se solo per qualche giorno.

Hai voglia di sentirti viva, di metterti alla prova, di uscire dal guscio e provare a fare qualcosa di nuovo… PER TE!

C’è una frase, che un’amica mi ha scritto; non so di chi sia, ma in questo momento trovo che sia assolutamente perfetta… ed è questa: “E venne il giorno in cui il rischio di rimanere chiuso in un bocciolo divenne più doloroso del rischio di sbocciare…

Allora ho pensato che questa voglia, questo desiderio di rinascita, doveva passare anche per qualcosa, magari di piccolo, ma di assolutamente nuovo; mi sono fatta coraggio ed ho deciso di fare un minuscolo viaggio, in una località di mare.. da sola… Pochi giorni, ma solo miei…
Qualcosa di insolito per me, che di vacanze da single non ne ho mai fatte… per me che anzi, sono anni che di vacanze proprio non ne faccio…

Pochi giorni da sola, per curare il cuore, per liberare la testa dai pensieri, per liberare un’anima imprigionata da troppe rinunce, da troppe lacrime…

Quindi, deciso! Trovato su Booking un’ottima offerta per un albergo in riviera romagnola, dove si spende una cifra giusta, ci sono ottimi servizi e la certezza di trovarci un bel po’ di vita… Preso biglietto del treno… Acquistati due nuovi costumi, pareo e ciabattine…

 

All’inizio, subito dopo aver prenotato, sono stata assalita dal panico e da mille domande, dubbi, ansie: “Da sola… ce la farò? Sarò assalita dalla depressione? Dallo sconforto? Mi verrà voglia di scappare e di tornare a casa?”
E invece, con il passare delle ore, sto iniziando a vedere questi pochissimi giorni, questa vacanza da single come… un gioco, e mi sono riproposta di viverli esattamente con lo spirito curioso di una bambina che guarda con stupore un nuovo giocattolo…

Parlandone con le amiche, ho visto che questa esigenza o condizione, è comune a tante… che tante si trovano da sole a non avere il coraggio di spalancare la porta di casa e far entrare dell’aria nuova… che molte hanno, come me, paura dell’ignoto e soprattutto, paura di affrontarlo da sole…
Ho notato che molte già vivono le loro vacanze in solitaria, o lo vorrebbero tanto fare, ma non ne hanno il coraggio… perché a volte, la condizione di single è vissuta come un deficit, una mancanza, qualcosa che ti fa sentire “meno” degli altri…
Invece, va trasformata in opportunità! Opportunità di crescita, opportunità per rafforzare il nostro io….
Una specie di cura, per ritrovare dentro di noi forze sconosciute, per provare a noi stesse che si può vivere ed essere felici, anche da single, anche da sole.
Che anzi, questa è un’occasione per dedicarsi completamente ai propri desideri, seguendo esclusivamente i propri ritmi e le proprie necessità… dopo una vita passata ad accudire e soddisfare le necessità degli altri…

Quindi, amiche mie… in alto i cuori, e sul letto la valigia!

Vacanza da single

Bando alle tristezze, prendiamoci anche pochi giorni, ma voliamo verso un piccolo mondo, dove saremo solo noi, e quello che vorremo farci entrare!
Io sto già sentendo i brividi della frenesia da viaggio corrermi lungo la schiena… sento già l’eccitazione per quello che andrò a scoprire.
Non so se queste minuscole vacanze da single saranno un disastro oppure un successo… quello che so è che mi sarò messa alla prova, che avrò lasciato a casa paure e fragilità.

Quindi, via ai preparativi!
Un pantalone sbarazzino con quella camicina dal taglio un po’ ammiccante, copricostume delizioso ed anche, perché no, un filino sexy, per scendere a fare colazione ed avviarsi alla spiaggia, piccolo pareo per le lunghe passeggiate sul bagnasciuga che sicuramente farò, bikini nuovi di pacca e coloratissimi, sfiziosi abitini per la sera… (UNO per OGNI sera, crepi l’avarizia!) e poi scarpe e borse da abbinare, uno splendido telo da mare in microfibra che occupa poco spazio e non ha praticamente peso… ed un buon libro che mi faccia compagnia..
Naturalmente reparto beauty con l’essenziale per essere truccata e perfetta! Bastano poche cose: una palette di ombretti che consenta varie declinazioni di colori (abbinabile con qualunque outfit), mascara nerissimo e infoltente (ma si, esageriamo!), cipria, terra abbronzante, un bel fard rosato e naturalmente… qualche rossetto dai toni accesi, che fanno tanta estate e tanta allegria! E poi i prodotti per i capelli, campioncini di creme idratanti, salviette struccanti (per qualche giorno si può anche rinunciare al latte detergente e affini); le creme solari, le acquisterò invece sul posto, per evitare dell’inutile peso in valigia…

Questo, l’essenziale (si fa per dire!), e se poi ci vorrà la forza di Ercole per trascinarsi dietro un trolley così pesante, pazienza! Questa è la MIA vacanza! Me la voglio godere…
L’ho soprannominata, la “vacanza di Monarchica Anarchia”… dove sarò una Regina libera da qualunque vincolo di Palazzo… quelle stesse particolarità che a volte mi hanno fatto sentire sola, voglio che si trasformino in momenti di deliziosa, imparagonabile Libertà!

Infine, Amiche mie… sapete cosa c’è? C’è che sono proprio curiosa di sapere come me la caverò!

Della serie: “Riusciranno i nostri eroi….” 🙂

2 pensieri su “Una vacanza da single”

  1. Assolutamente d’accordo che quando ci vuole ci vuole, un momento per se stesse, per ritrovarsi, per coccolarsi e stare bene. Un viaggio tutto per te, sicuramente sarà bellissimo!!

    1. Chiara Foianesi

      Si Valentina, un piccolo viaggio era esattamente quello che mi ci voleva adesso. Non solo, un piccolo viaggio da fare DA SOLA, per ritrovare tempi e desideri MIEI…
      E ora, dalla paura sono passata alla sfrenata eccitazione. Mi preoccupa di più il trolley, che sicuramente peserà una tonnella e mezzo! E solo di scarpe! 😉 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.