Una bocca da sogno

Anche se gli anni passano, con il make-up si può comunque ottenere una bocca da sogno

 

Chi non ha mai sognato di avere una bocca turgida e perfettamente truccata, scagli la prima pietra! Guardiamo insieme quali sono le migliori astuzie per rendere ancora più belle le nostre labbra.

 

Una bocca da sogno

 

La bocca… Sembra proprio che sia il particolare che la maggior parte degli uomini notano, subito dopo lo sguardo, quando incontrano per la prima volta una donna.
Non lo immaginavate, vero? E invece è così, e per un motivo ben preciso: oltre ad avere un innegabile potenziale sexy, la bocca è anche un ottimo indicatore del nostro stato d’animo, e uno dei nostri migliori mezzi di comunicazione.
Purtroppo però, con il passare degli anni, la pelle sottile del suo contorno, spesso perde tono ed elasticità, le rughette si fanno sempre più evidenti e le labbra diventano più sottili.
Per fortuna, esistono ottime soluzioni per rimediare a questi piccoli problemi cutanei, anche senza passare dall’utilizzo di “punturine”.

Come truccare al meglio la nostra bocca?
Molte di noi preferiscono mettere l’accento più sulle labbra che non sull’incarnato o sullo sguardo, quindi conviene cercare, fra le tecniche dei truccatori professionisti, dei metodi infallibili per truccare la bocca con semplici e rapidi gesti.
La prima cosa da fare, è idratare le labbra con un balsamo nutriente, poi possiamo passare a camuffare le piccole irregolarità di pigmentazione attorno alla bocca con un anti-cerne, prima di passare un goccio di fondotinta per neutralizzare il loro colore.
Con l’aiuto di un pennello a forma di gatto, si tampona poi un po’ di cipria translucida, in modo da creare una buona base.
Dopo aver disegnato il contorno labbra con una matita coordinata al rossetto, applichiamo quest’ultimo con un pennello per una rifinitura impeccabile, o direttamente con lo stick, per ottenere una colorazione ultrapigmentata.
Tamponiamo di nuovo una piccola quantità di cipria libera per ottimizzare il make-up, ed il gioco è fatto!

Come rimpolpare le nostre labbra?
Per dare volume a delle labbra che, con il passare degli anni si sono affinate, non esistono solo le iniezioni di acido ialuronico… si può ottenere lo stesso risultato (chiaramente ottico e momentaneo) semplicemente con il make-up.
Per dare l’illusione di avere una bocca più polposa, tracciamo una linea attorno alle labbra, con una matita di una tonalità più chiara della nostra pelle, possiamo poi applicare un tocco di gloss scintillante al centro delle labbra, oppure utilizzare un rossetto dal finish metallico, che rifletterà la luce e darà così l’impressione di una bocca più voluttuosa.

Quali prodotti di skincare utilizzare nel quotidiano?
Se possibile, sarebbe ottimale integrare la nostra beauty routine con un siero antiage specifico per il trattamento del contorno della nostra bocca, da applicare mattina e sera, per lottare contro l’invecchiamento cutaneo (comparsa di rughe e linee sottili, iperpigmentazione).
Un altro consiglio è anche quello di esfoliare le labbra almeno una volta a settimana in modo da eliminare le piccole pellicine morte.
Potremmo ad esempio utilizzare un gommage tutto casalingo composto da zucchero, miele e una goccia di limone.
Infine non dimentichiamo di armarci di un balsamo idratante che abbia un’elevata protezione solare: FPS 30 e più!

Quale tipo di rossetto scegliere?
Tinta a lunga tenuta, gloss opaco, rossetto indelebile… difficile fare una scelta consapevole davanti all’astronomica quantità di rossetti che si trovano sul mercato…
Il consiglio è quello di lasciar perdere la tipologia tinta a lunga tenuta o rossetti iper mat, il risultato è raramente soddisfacente, soprattutto se le labbra sono sottili, con rughe o screpolate.
Sono sicuramente da preferire rossetti idratanti che, magari non dureranno fino a sera, ma contribuiscono ad ammorbidire e rigenerare le labbra, dando loro un aspetto più turgido e rendendole lisce e confortevoli.

Come attenuare le rughe intorno alle labbra?
Le rughe sul contorno labbra, il famigerato “codice a barre” (sig!), sono causate o aggravate da diversi fattori.
L’invecchiamento intrinseco (o cronoinvecchiamento), l’esposizione solare e i movimenti ripetuti (ridere, parlare e, più in generale, la mimica facciale), con il tempo finiscono per segnare la bocca ed il suo contorno.
Detto questo, è senza dubbio la perdita di collagene e di acido ialuronico la maggior responsabile della comparsa di rughe e linee sottili.
Per “rigonfiare” otticamente l’epidermide, senza ricorrere ad iniezioni di acido ialuronico, possiamo sia utilizzare una matita trasparente cerosa, concepita proprio per il contorno labbra, sia puntare su di uno specifico siero antiage per idratare, lisciare e rimpolpare la pelle.

Quanto tempo si conservano i nostri rossetti?
E’ regola generale che i cosmetici solidi restano stabili più a lungo di quelli liquidi, a causa della formula acquosa di quest’ultimi.
Più specialisti valutano che la durata di vita dei rossetti sia all’incirca di un anno.
E’ evidente però che ogni cambiamento di odore, di colore, di texture o di sensazioni nell’applicazione, devono far scattare in noi un campanello d’allarme: la formula del prodotto probabilmente è cambiata, gettiamolo senza alcuna esitazione!

Come curare le labbra screpolate?
L’ingrediente più efficace per trattare le labbra screpolate è senza dubbio la vitamina E, quindi è consigliabile l’utilizzo di un unguento alla vitamina E, sia per riparare le piccole pelli morte che per prevenire le screpolature.
E’ evidente che la chiave di successo è, sempre e comunque, l’idratazione: sforziamoci quindi di bere almeno due litri di acqua al giorno.
Lo so, non è facile… anch’io, in questo senso, sono spesso pigra e mi dimentico; piazziamoci una bottiglia d’acqua sulla scrivania o sul tavolo di cucina o comunque nell’ambiente dove soggiorniamo più spesso. Servirà a ricordarci di bere!

Quali nuance di rossetto adottare?
Sono tanti i fattori da considerare quando dobbiamo decidere quale colore di rossetto scegliere: il colore della pelle, dei capelli, degli occhi e… degli abiti che indossiamo.
Tuttavia, si possono osservare alcune regole generali: i toni freddi (nudo, rosa pallido, fuxia, viola profondo e rosso ciliegia) valorizzano le carnagioni chiare o diafane, così come i toni caldi (beige “terrosi”, rosa lampone, borgogna e rosso aranciato) sono perfetti sulle pelli olivastre, abbronzate o scure.
Da notare che i rossetti con accenti azzurrognoli (tonalità neon o scure) sublimano meravigliosamente i denti perfettamente bianchi.
Le tinte con una punta di giallo (toni solari e caldi), al contrario, mettono in evidenza i denti ingrigiti, perché con l’avorio spiccano di meno.

Come impedire al nostro rossetto di sbavare?
Il modo migliore per impedire ai rossetti di finire sulle rughette o “debordare”, è quello di applicare la nostra matita trasparente cerosa intorno alla bocca, prima di tracciare il contorno labbra con una matita impermeabile.
Un’altra buona idea è quella di stendere più volte il rossetto, in questo caso preferibilmente a lunga tenuta, e aumentarne l’aderenza tamponando le labbra con una velina, dopo ogni applicazione.

E allora, via… senza paura e a tutto rossetto! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.