Trucco over 50: prima di tutto curare la pelle

Trucco over 50 per sentirsi (ed essere) ancora belle

Trucco over 50 per non rinunciare alla bellezza

Il trucco over 50: le piccole regole per sentirsi ancora belle, continuando a giocare con il make-up

Prima di tutto diciamolo, a 50 anni si è ancora giovani, si può ancora essere bellissime e si può ancora avere la gioia, il bisogno o il desiderio di continuare a giocare con il trucco!
E’ vero che l’arte del make-up è fatta di un certo tipo di regole, ma è altrettanto vero che non esiste una tecnica che a 50 anni ci sia proibita; la cosa importante è cercare di valorizzarci in modo da esprimere tutta la bellezza che siamo ancora in grado di dare, nel rispetto dell’armonia dei colori e del nostro viso.
Il trucco over 50 significa semplicemente modificare certe tecniche che abbiamo sino ad adesso utilizzato, incentrare l’attenzione verso i particolari che vogliamo mettere in risalto e mimetizzare i difetti… senza comunque mai rinunciare ad essere noi stesse.
Una cosa è certa, con il passare degli anni la nostra attenzione ed i nostri sforzi, devono essere concentrati più sulla cura e sull’aspetto della pelle piuttosto che sui prodotti di make-up.
Una pelle curata vale molto di più di qualunque prodotto di make-up, anche il più sofisticato; buona detersione, protezione UV giornaliera, maschere ed esfoliazioni regolari, perfetta idratazione e prodotti mirati contro cedimenti, macchie o rughe (a seconda del nostro problema), ci regaleranno un viso molto più fresco e giovane di quanto non possa farlo il più innovativo fondotinta.
E la differenza si vede eccome!

Trucco over 50: prima di tutto curare la pelle
Geena Davis, classe 1956

Piccole regole del Trucco over 50

Partiamo dalle sopracciglia; tenerle curate e dare loro forma, è il primo passo per creare, anche se solo “otticamente”, un vero effetto lifting, aprendo al tempo stesso lo sguardo.
Armiamoci quindi di pinzette e lavoriamo su di una forma armonica e “pulita” delle nostre sopracciglia.
Quanto al trucco “strong”, chi di noi è abituata da sempre ad “indossarlo” è giusto che non debba rinunciarvi, se questo rappresenta la sua immagine, le dà sicurezza e la fa star bene.
Magari è possibile cercare colorazioni meno drammatiche; alleggerendo e sfumando i toni non si rinuncerà comunque all’intensità dell’effetto.
Benissimo ad esempio il blu, a patto comunque di sfumarlo bene, magari mescolandolo con un ombretto neutro, come ad esempio il panna o il color champagne.
Anche se si è abituate allo smokey eyes, si può comunque cercare di renderlo meno definito, e quindi meno “duro”.

Trucco over 50: si può ancora giocare con lo "strong"
Raquel Welch, classe 1940

Nel trucco over 50, l’importante è optare sempre per tinte satinate e mat, lasciando perdere le polveri madreperlate o glitterate, il cui unico risultato è quello di mettere (haimé) in evidenza rughette e imperfezioni della pelle.
Gli ombretti mat e satinati, invece, hanno al contrario il potere di riempire le rughe di espressione, levigando la palpebra e regalando grande luminosità; sono dunque ottimi alleati!
Il trucco è quello di sfumarli verso l’esterno, allungandoli verso le tempie, ottenendo così un bell’effetto lifting naturale! 🙂

Il trucco over 50, prevede che anche l’eyeliner venga utilizzato con cautela; le linee troppo definite rischiano infatti di indurire ed appesantire lo sguardo.
Dunque Eyeliner si, a patto che lo si sfumi con un pennello in modo da trasformare il tratto in qualcosa di più morbido; un’ottima alternativa può essere anche una matita morbida, anche questa da sfumare bene.
Irrinunciabile deve essere invece il mascara, bellissimo se nero, a patto di non applicarlo sulle ciglia inferiori perché questo pone l’attenzione su di un contorno occhi ormai non proprio perfetto; e non è certo questa la cosa che vogliamo! 😉
Quindi applicare il mascara in abbondanza sulle ciglia superiori, stando attente a ben distribuirlo su tutto l’arco, evitando grumi e ciglia “ammazzettate”.

Trucco over 50: Utilizzare polveri mat e satinate
Sigourney Weaver, classe 1949

Una volta superati gli “anta”, ci si può trovare a fare i conti con il problema del colorito spento o ingrigito; in questo caso sono da preferirsi delle tonalità calde come i marroni, i tortora e il bronzo che regalano luce e intensità al viso.
Nel trucco over 50, la regola di optare per tonalità calde, vale ovviamente anche per la scelta del fondotinta, che deve orientarsi sempre su tonalità calde, che contengano cioè pigmenti rossi-aranciati, in grado di regalare al viso un aspetto fresco e luminoso.
Sempre a proposito di incarnato, mai dimenticare un tocco di fard perché questo piccolo prodotto ha davvero il grande potere, non solo di illuminare il viso regalando un bell’effetto “salute”, ma applicato a piccoli tocchi sugli zigomi, ha il grande pregio di farci ottenere un lieve effetto lifting!
L’importante è sceglierlo in una tonalità rosa o aranciata che regali un tocco di vera freschezza.
E infine le labbra
Lasciamo da parte i rossetti color nude e andiamo felicemente incontro a rossetti dalle colorazioni vivaci e brillanti colori; porpora, arancio, rosa e corallo valorizzeranno al massimo il nostro viso!
Ultimo, fondamentale tocco nel Trucco over 50: il sorriso… con la consapevolezza che, anche se “over”, quanto a Bellezza abbiamo ancora moltissimo da dare!

Trucco over 50: Usare rossetti vivaci
Susan Sarandon, classe 1946

 

Vi propongo infine un interessante video, apparso su DBeauty di Repubblica, nel quale il make up artist di Sisley Amedeo Patrizi, presenta un tutorial proprio dedicato al trucco over 50, con tanti ottimi consigli! Ve lo consiglio…
Un click sul link qui sotto per guardarlo:

Tutorial Trucco Over 50

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.