Sessualità a 50 anni: Cala il desiderio di fare l’amore, perché ci sentiamo sempre meno attraenti

50 anni e il desiderio sessuale: Ci guardiamo allo specchio, ci vediamo sempre meno desiderabili e non abbiamo più voglia di fare l’amore

50 anni: il nostro compagno ci desidera ancora eppure, con l’avanzare dell’età, vedendo la nostra pelle perdere via via la sua bellezza, il seno diventare meno sodo, vedendo le rughe aumentare, perdiamo la voglia di fare l’amore.

Cosa dobbiamo sapere sul desiderio…
Eh già, invecchiare non è affatto facile… Siamo ancora desiderabili? Questa è la domanda che molte di noi si pongono… praticamente da sempre nella vita.
Ci sono però delle cose che dobbiamo sapere per continuare a fare l’amore con gioia e desiderio… e conoscerle è estremamente importante, perché il sesso non è (fortunatamente!) esclusiva delle persone giovani e belle.
Il desiderio NON è soltanto una questione estetica, anche se questa ha sicuramente conta… altrimenti tutti desidererebbero le stesse persone. Giusto? 🙂
Il desiderio si basa sul gioco, sulle emozioni che l’altra persona ci suscita e sugli aspetti caratteriali del nostro partner, che ci “toccano” particolarmente: il suo modo di muoversi, di ridere, di parlare, amare; il desiderio si basa anche sulla condivisione e sui ricordi comuni… vedete quindi che abbiamo infiniti motivi per essere desiderate e per desiderare, qualunque sia la nostra età.

Cosa possiamo fare…
Quello che possiamo fare è imparare ad amarci, ad apprezzarci esattamente così come siamo… questo è indispensabile, se vogliamo continuare ad essere felici.
Non è facile, lo so benissimo anch’io, ma ci possiamo provare.
Iniziamo ad esempio con il non parlare MAI al nostro compagno dei nostri difetti fisici… Evitiamo ad esempio frasi del tipo: “Mi trovi ingrassata? Guarda, mi sono venute delle rughe qui! La pelle delle mie braccia e delle cosce è sempre più rilassata… Mi sono apparse macchie di vecchiaia… La cellulite mi imbarazza!”
A forza di attirare l’attenzione sui nostri difetti, incoraggiamo il nostro compagno a notarli (mentre magari non c’aveva mai fatto caso prima!), e fargli magari dimenticare i nostri aspetti migliori.
Smettiamola di passare in rassegna i nostri difetti perché, più ci penseremo e più attiveremo dei circuiti mentali che li noteranno sempre di più.

 

Parliamo al nostro compagno delle nostre qualità…
Le frasi giuste sono: “Sono fortunata ad avere ancora dei così bei capelli… dei bei denti, delle belle gambe, delle belle mani ed anche una bella pelle…”
Concentriamoci su ciò che amiamo di noi, ed anche lui ne sarà colpito e, al tempo stesso, mettendo l’accento sulle nostre qualità, attiveremo dei circuiti mentali che aumenteranno la fiducia in noi stesse e quindi il desiderio.
Al tempo stesso, cerchiamo anche di essere meno spietate con noi stesse e proviamo ad amare anche le nostre imperfezioni.

Coltiviamo la nostra bellezza partendo da ciò che siamo…
Regaliamoci un bravo parrucchiere per trovare un bel colore ed un bel taglio per i capelli, curiamo i nostri denti per non aver mai timore di sorridere ogni volta che vogliamo, facciamo dell’esercizio fisico per restar più toniche e per tenere alto il morale.
Scegliamo degli abiti che ci valorizzino, andiamo in profumeria e facciamoci consigliare un profumo, degli ombretti per valorizzare i nostri occhi o un bel rossetto per illuminare il viso, o  qualche buon prodotto antiage.
E soprattutto, sorridiamo alla vita, perché si può essere belle anche a 95 anni, se si sorride…

Avviciniamoci al nostro partner…
Il desiderio non è unicamente legato alla certezza di sentirsi bella, ma anche al desiderio dell’altro, del volerlo “incontrare” nella sua intimità.
E così come, per semplice ingordigia, riusciamo a mangiare anche senza avere fame, così possiamo fare l’amore senza un desiderio molto forte, giusto per “golosità sessuale”, per il piacere e… l’appetito, vien mangiando!

E infine, vi lascio il video di una canzone che trovo splendida: “Imparare ad amarsi”, del Festival di Sanremo 2018, cantata da un’interprete meravigliosa come Ornella Vanoni che, dall’alto dei suoi 83 anni, ha ancora tanto da dire quanto a femminilità, vitalità, fascino e immensa bravura…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.