La scelta del fondotinta giusto

La scelta del fondotinta

Scelta del fondotinta: Mission Impossible?

La scelta del fondotinta

La scelta fondotinta perfetto, come sa bene ogni donna, è un’impresa né semplice né banale…
Una buona base rappresenta già i tre quarti del maquillage, ma riuscire ad indovinare il colore, la tipologia e la texture giusti è spesso piuttosto difficile, senza considerare che la scelta è ovviamente influenzata anche dal tipo di stagione, e ad ogni stagione necessariamente si ripete, e dal passare del tempo.
Il fondotinta usato con grande soddisfazione l’anno scorso, magari lo troviamo adesso insoddisfacente perchè la nostra pelle ha subito piccoli, ma radicali cambiamenti… ed è quindi necessario ricominciare tutto da capo.

Senza considerare il nostro (mio) grado di perenne insoddisfazione, che ci spinge a cercare sempre qualcosa di meglio, qualcosa di più…
E’ raro azzeccare alla prima il prodotto giusto, anche perché non sempre si ha la possibilità di avere in omaggio dei campioni da poter provare comodamente a casa, indossarli per un’intera giornata e valutarne così il grado di idratazione, la durata, l’effetto sui pori, l’effetto mat, ecc.
Altre volte invece, proviamo i fondotinta in profumerie situate all’interno di centri commerciali e quindi sotto le luci artificiali che ne alterano totalmente la percezione effettiva del colore, oppure ci vengono dati in omaggio campioni nei colori standard forniti dai brand, che non corrispondono assolutamente alla nostra tipologia di carnagione.
E non è vero, come dicono le commesse, che anche se non è il colore giusto se ne può valutare comunque la resa; una colorazione sbagliata può falsare completamente il risultato complessivo di un fondotinta, magari azzerandone completamente la luminosità.
Per questo sarebbe bene che ogni profumeria si attrezzasse, prima di tutto di cortesia e buona volontà delle commesse che ci possano così indirizzare verso il colore giusto, e poi di scatolini in plastica per creare un campione “su misura” da provare comodamente a casa.
Il fondotinta infatti va applicato e “indossato” per qualche ora, non solo per capirne la resa globale, ma anche perché ci sono prodotti che, con il passare del tempo si ossidano, scurendosi e vanificando quindi la scelta di colore fatta.
Non solo, bisognerebbe che ogni profumeria istruisse il proprio personale in moda tale da renderlo capace di consigliare al meglio ogni donna nella scelta del fondotinta migliore per lei.
Eviteremmo così di spendere inutilmente soldi in prodotti che non sono adatti al nostro tipo di pelle solo perché mal consigliate dalla commessa un po’ “facilona” che ci indirizza magari verso un fondotinta mat solo perché ci vede il naso leggermente lucido, senza considerare affatto le altre zone disidratate del viso, oppure ci consiglia il colore sbagliato o magari troppo scuro.
Certi prodotti costano e non riuscire ad utilizzarli è sconfortante… buttare via soldi è sconfortante!
Da qui l’idea di iniziare con oggi un piccolo percorso per riuscire a capire meglio come potersi muovere nella scelta del fondotinta più adatto, in modo da arrivare in profumeria già “armate” delle informazioni giuste e quindi più consapevoli di quello di cui abbiamo bisogno.
Tutto questo per mettersi un po’ al riparo dalla commessa di turno, che non sempre può essere all’altezza di dare consigli… o che è semplicemente determinata a venderti qualunque cosa, pur di far cassa.
Grande errore di marketing quest’ultimo, perché una volta persa la fiducia della cliente, difficilmente la si riacquista.

Non se la prenda la categoria se dico che, a fronte di tante e tante commesse capaci e disponibili, ce ne sono alcune che, per motivi di forza maggiore o semplicemente per carattere, seguono le clienti con troppa superficialità e, in alcuni casi, anche poca cortesia.

Insomma, qualche informazione in più che possa essere utile a voi e a me, la prossima volta che ci troveremo davanti alla scelta del fondotinta nuovo.

Il piccolo percorso sul fondotinta che vorrei intraprendere insieme a voi, inizierà prendendo in considerazione i criteri per la scelta del colore giusto, proseguirà con un articolo sui vari tipi di texture, per concludersi poi con la descrizione delle varie tipologie di applicazione.
Prima di concludere questa piccola dissertazione sulla scelta del fondotinta giusto lasciatemi fare, a voi e a me, un’importante raccomandazione:
Prendiamoci tempo!
A meno che non troviamo subito il fondotinta dei sogni, quello che da subito ci convince e che corrisponde perfettamente a tutti i requisiti richiesti, e a meno che quella profumeria non sia troppo fuori mano per poterci ritornare con calma per acquistarlo… prendiamoci tempo!
Valutiamo bene il colore con la luce del sole, la stendibilità, il grado di copertura e di idratazione o l’effetto anti-lucido o quello anti-age, proviamolo con la nostra cipria e indossiamolo almeno per un’intera giornata osservandone il comportamento nel corso delle ore.
SOLO allora decidiamoci per l’acquisto…
Se pensate che questo piccolo percorso possa esservi utile, seguitemi nel prossimo articolo dedicato alla scelta del giusto colore di fondotinta.
A presto! :-)

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>