Maschere viso in crema o maschere viso in tessuto?

Maschere viso in crema o maschere viso in tessuto?

Maschere in crema o maschere in tessuto? Abbiamo dubbi quando siamo in profumeria? Quale potrebbe essere quella più appropriata per la nostra pelle? Entrambe! La differenza sta nella loro applicazione, nel loro utilizzo e nella loro praticità. Vediamole insieme nel dettaglio…

 

Maschere viso in crema
Fatta in casa, oppure acquistata in profumeria, sia che sia contenuta in un vasetto grande o piccolo, la maschera in crema è economica perché può essere conservata per molti mesi, specialmente se viene tenuta in un luogo fresco.
Può essere applicata dove vogliamo: sull’intero viso, sul collo o soltanto sulla zona T per trattare l’eccesso di sebo, e questo rende possibile trattare diverse zone particolari, in base ai nostri desideri.
Esistono maschere viso in crema rivolte a ogni tipo di pelle: grassa, spenta, secca o soggetta ad acne… e maschere in crema dalle molteplici tipologie di texture. Infatti, oltre alla classica maschera dalla consistenza cremosa, esistono maschere in gel, maschere a strappo, ecc…

 

Maschere viso in tessuto
Venduta in busta, la maschera in tessuto ha un utilizzo monouso e si adatta perfettamente (o quasi) ai contorni del viso. In questo modo, non si ha nessun tipo di difficoltà di applicazione e, al contrario della maschera in crema che viene prelevata direttamente con le dita nel suo vasetto o nel suo tubo, nessun rischio di contaminazione.
La maschera in tessuto può essere applicata al mattino, prima del trucco, rendendolo così più efficace e duraturo.
La maschera in tessuto può essere utilizzata a temperatura ambiente, o fredda per un effetto rinvigorente (se la busta viene messa in frigo per diversi minuti prima dell’applicazione).
Anche per quanto riguarda le maschere viso in tessuto, ne esistono per tutte le tipologie di pelle e per tutte le problematiche: pori dilatati, idratazione, rassodamento, luminosità, ecc…
L’unico svantaggio della maschera in tessuto è che spesso non aderisce bene ai contorni del viso e, visto che va tenuta su almeno una ventina di minuti, non sempre abbiamo la possibilità di starcene sdraiate e godere di quella piccola SPA casalinga. La soluzione? Il Reggi maschera, naturalmente… che consente di tenere su la maschera, perfettamente aderente al viso e continuare le nostre attività, senza essere per forza costrette all’immobilità. Geniale!
Altro suggerimento utile… Ci sono maschere viso in tessuto molto imbevute di siero e quindi, se dopo averle tolte, vi accorgete che potrebbero essere ancora riutilizzabili, richiudetele bene nella loro busta ed inseritele in frigo. Le potrete riutilizzare il giorno successivo…

2 pensieri su “Maschere viso in crema o maschere viso in tessuto?”

  1. Io preferisco le maschere in tessuto, più pratiche da fare… E poi ce ne sono di particolarissime, vedi le coreane! Al di là delle preferenze, l importante è curare la propria pelle con prodotti specifici e ricordare che l idratazione è importantissima per prevenire le rughe.

    1. Chiara

      Ciao Chiara! Scusami se tardo nella risposta, ma ultimamente ho avuto qualche problema al PC… Si, anch’io amo moltissimo le maschere in tessuto (adoro quelle coreane!) specialmente da quando ho acquistato la maschera “reggi-maschera”, e non devo più stare attenta ai movimenti che faccio. Quindi, se ne ho voglia mi rilasso sul divano, altrimenti faccio le mie maschere muovendomi tranquillamente per casa. Inoltre è divertente alternarle a seconda del bisogno e… dell’estro del momento! 🙂 Concordo assolutamente con te sulla cura della pelle, e sul fare attenzione ai prodotti che utilizziamo… Dobbiamo rivolgerci a prodotti mirati per le nostre specifiche esigenze e, soprattutto concordo sul fatto che sia importante prestare grandissima attenzione all’idratazione, indispensabile nella prevenzione delle rughe e per la tonicità della pelle. 🙂 A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.