Makeup Labbra

Labbra: come truccarle senza errori

Il make-up delle labbra

Truccare delle labbra, sublima il colorito e regala stile, tanto quanto un’accurata manicure; colori e tendenze, ecco tutto ciò che c’è da sapere per evitare passi falsi in bellezza.

Makeup Labbra

 

Quando le labbra sono carnose
Il rossetto mat è particolarmente adatto alle bocche carnose perché tende a restringere le labbra; il problema, e non da poco, di questi “lipsticks“, è che NON sono assolutamente idratanti.
Cosa fare quindi se invece le labbra sono secche?
In questo caso, è necessario applicare un poco di balsamo idratante nel centro delle labbra, togliere via l’eccesso tamponando con una velina e, di seguito, applicare il rossetto.

Quando le labbra sono fini
Da evitare, in questo caso, l’uso di rossetti mat, che ovviamente affinano ancora di più le labbra. Le bocche piccole saranno esaltate da rossi satinati ed idratanti, che contribuiranno inoltre a sagomare le labbra. Per aumentare l’effetto di rotondità, è possibile applicare un tocco di gloss al centro.

Quando la pelle è chiara
Quando la pelle è chiara, è possibile valorizzare il viso con un tocco di luce, ad esempio un bel rosso ciliegia; le bionde possono scegliere del tinte corallo, una tinta squillante e luminosa.
I colori freddi, azzurrognoli e viola? Beh, con questi, il rischio è di assomigliare ad una Barbie, e comunque, tutti i toni freddi (rosa pallido, viola, ecc.) mettono in risalto le vene, con il risultato di sbiadire il colorito e spegnere il trucco.

Quando la pelle è olivastra
Le pelli olivastre possono osare un makeup più vistoso e rossetti luminosi: quindi rosso corallo, rosso fuxia oppure pesca, se si vuole un effetto più naturale.

 

Gloss si o gloss no?
Alcuni anni fa, il gloss era di forte tendenza ed è stato declinato in tutte le tinte.
Pratico per sottolineare le bocche fini, si sposa meno bene con le bocche carnose, che va ad ispessire troppo.
Per quanto riguarda l’applicazione, lo si applica al centro dei labbra, sopra il rossetto, per del rilievo, oppure su tutte le labbra, sopra il balsamo idratante.
Contrariamente al rossetto, non bisogna tamponare le labbra dopo averlo applicato.
Le labbra “mature”, dovranno però fare molta attenzione… non dovranno infatti eccedere nell’applicazione, in quanto il gloss tende a fuoriuscire dai contorni delle labbra, per andare ad inserirsi nelle rughette labiali, con un risultato assolutamente antiestetico.
Nel caso lo si voglia comunque utilizzare, è necessaria una mano leggerissima e l’applicazione di una matita di cera per “sigillare” il contorno labbra.

I colori difficili da portare
Le tinte marroni fredde, sono da sconsigliare perché non mettono assolutamente in valore i labbra. Da evitare anche i colori freddi tipo viola ed altri colori madreperlacei con riflessi blu, che tendono a mettere in risalto la colorazione giallastra dei denti legata al fumo o alla consumazione di thè e caffè. 
In quanto ai rossetti “pailletés”, bandiamoli semplicemente dal nostro bagno, a meno che non siamo invitate ad una serata in maschera!

La matita, un aiuto glamour
Sulle bocche “mature”, è raccomandabile l’uso della matita per il contorno delle labbra, che va a ridisegnare contorni, che con il tempo vanno perdendosi.
La matita deve essere scelta della stessa tinta del rossetto o, eventualmente, di una gradazione appena più scura; una volta disegnata la circonferenza delle labbra, sarà ancora più facile l’applicazione del rossetto, che risulterà così impeccabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.