Il trucco che ringiovanisce

Trucco: applicare gli illuminanti

Trucco: consigli di makeup per sembrare più giovane

Se un utilizzo sbagliato del trucco può contribuire ad invecchiarci anche di 10 anni (vedi articolo Makeup: i 10 errori che invecchiano di 10 anni), un trucco sapiente, equilibrato ed applicato con maestria, può al contrario ringiovanire il nostro viso senza ricorrere ai vari botox o filler.
Vediamo cosa consigliano i make up artist e cerchiamo di rubare loro qualche segreto da applicare poi sul nostro trucco giornaliero.

I maestri della fotografia, riescono ad esaltare le attrici, anche quelle più “over”, creando vari punti luce; evitano accuratamente la luce diretta sul viso, che accentua notevolmente occhiaie e rughe.
Meglio una luce soft e indiretta, come ad esempio quelle dei ristoranti…
Con il trucco potremmo applicare proprio questo tipo di soluzione, semplicemente andando a schiarire i punti strategici con gli illuminanti, come ad esempio il famoso Touche Eclat di Yves Saint Laurent, ma ormai un pò tutti i brand si sono specializzati in questo tipo di prodotto 

Dove applicarli?

Trucco: applicare gli illuminanti

- sui solchi naso-geniani, quelli che scendono dalle ali del naso alle commessure delle labbra
- nella ruga fra le 2 sopracciglia
- nell’angolo interno dell’occhio
- nell’incavo della palpebra mobile

Cerchiamo di avere il più possibile la mano leggera, specialmente con il fondotinta: che deve essere applicato in piccole quantità e steso con cura.
Probabilmente la stesura con le mani comporta l’applicazione di troppo prodotto; è bene quindi cambiare abitudine ed iniziare ad utilizzare un pennello da fondotinta che consente di applicare il fondotinta a piccoli tocchi ottenendo una maggiore trasparenza e adesione.

Per la tecnica di applicazione, si procede iniziando come sempre dal centro del volto e, con movimenti rotatori, si stende il fondotinta verso l’esterno del viso: orecchie, fronte e mento.
Ricordiamo sempre che, più il viso è segnato, più ha bisogno di luce e meno di spessore.
Quindi da evitare assolutamente le texture pesanti e via libera invece a fluidi luminosi e trasparenti che regalino luce alla pelle mantenendone al tempo stesso la trasparenza.
E un viso luminoso e trasparente risulta sicuramente più giovane.Anche nell’applicazione del fondotinta però, possiamo sfruttare il gioco dei punti luce per ottenere anche così un effetto ringiovanente.
Come?

Semplicemente sfumandolo e miscelandolo con un correttore luminoso oppure con dei prodotti illuminanti liquidi (vedi articolo Cellular Treatment Liquid Soft Glow di La Prairie) che, se applicati nei punti chiave, si trasformeranno in punti luce ringiovanenti:

- sull’angolo esterno dell’occhio
- nel solco fra le ali del naso e gli angoli delle labbra
- intorno alla bocca
- sotto il labbro inferiore

Cellular Treatment Liquid Soft Glow di La Prairie

Nel caso si abbiano dei difetti di pigmentazione, come rossori o macchie, è possibile coprirli usando un fondotinta in stick ad effetto coprente oppure con un correttore pastoso; l’importante è usarlo con parsimonia e leggerezza.
Per risvegliare invece il colorito e stimolare il sistema linfatico, non c’è niente di meglio che passarsi sul viso dei cubetti ghiaccio racchiusi in una salvietta o un sacchetto di stoffa oppure, più semplicemente ricordiamoci, ogni volta che detergiamo il viso, di sciacquare con acqua fredda.

Anche per la cipria la mano deve essere assolutamente leggera… evitiamo di applicarla con il piumino se non si ha abbastanza manualità, il rischio è un eccesso di polvere che andrebbe solo a creare spessore, ad appesantire i tratti e ad evidenziare le rughe.
Usiamo invece un grosso pennello e applichiamola in piccole quantità, solo nella parte mediana del viso.

Cipria libera

Anche per gli occhi potremmo adottare un trucco che renda il nostro sguardo giovane e fresco.

-Facciamo attenzione all’applicazione dell’ombretto, la polvere che deborda finisce nelle piccole rughe di espressione mettendole ancora più in evidenza.
-Evitiamo assolutamente i glitter che non fanno altro che appesantire lo sguardo e metter in evidenza le rughe, ma via libera a polveri mat e setose
-Le sopracciglia con l’età diventano meno folte e più chiare togliendo forza ed espressività allo sguardo; cerchiamo quindi di ridisegnarle utilizzando una matita specifica di due toni più chiara del colore dei capelli
-per l’interno dell’occhio usiamo una matita khol color panna; ingrandisce lo sguardo e attenua i riflessi gialli sulla cornea.
-Usiamo tanto mascara, ma diamo preferenza ai mascara marrone che rende lo sguardo ugualmente intenso, al contrario del nero che può invece indurirlo.
E se proprio non vogliamo rinunciare al mascara nero, ricordiamoci comunque di non applicarlo sulle ciglia inferiori; non otterremo altro che evidenziare le occhiaie.

Per quanto riguarda invece il trucco delle labbra, possiamo provare a ritrovare volume e turgore, che con il tempo vengono meno, in modo naturale.
Ad esempio applichiamo ogni giorno un balsamo idratante e idratiamo con prodotti specifici il contorno delle labbra, in modo da attenuare le piccole rughe.
La matita per il contorno delle labbra (irrinunciabile!) deve essere usata per seguire in modo accurato il contorno esterno, correggendo eventuali imperfezioni.
Importante è fermarsi prima degli angoli, in modo da evitare l’effetto “spiovente”
Se abbiamo un ombretto madreperlato, possiamo provare ad applicarlo con un pennellino, in abbinamento con un rossetto color pesca o albicocca in modo da creare un originalissimo gloss!

Infine attenzione alle mani; curiamole e idratiamole il più possibile e, se i colori sgargianti non fanno per noi, optiamo per dei colori neutri eleganti più facili da “indossare”.
Infine una raccomandazione:
Il trucco riesce meglio su di una pelle curata.
Quindi idratiamola abbondantemente, proteggiamola ogni giorno dal sole e, soprattutto, non andiamo MAI a letto senza esserci struccate!

Vi ho dato qualche buona idea? :-)

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>