Errori Antiage: Conoscerli, evitarli e correggerli e sembrare più giovane (Seconda Parte)

Errori Antiage che spesso commettiamo e tutte le soluzioni (Seconda Parte)

 

Gli errori antiage che spesso noi “over” commettiamo… i consigli antiage per non commetterli più ed avere un aspetto più giovane

 

Errori Antiage

 

Continua la nostra carrellata di tutti gli errori antiage che spesso noi “over” commettiamo sia nel makeup che nella scelta degli abiti e persino nella lingerie da indossare, e che invece contribuiscono ad invecchiare il nostro aspetto.

Strategie e consigli per il nostro benessere e la nostra bellezza.

 

In questa Seconda Parte:

  • Non dormire abbastanza
  • Indossare il reggiseno sbagliato
  • Utilizzare il make-up sbagliato
  • Non proteggere adeguatamente la nostra pelle dai raggi del sole
  • Dimenticarsi delle sopracciglia
  • Utilizzare una matita troppo scura per le labbra
  • Lavare troppo spesso il viso con acqua o con un detergente sbagliato
  • Scegliere gli abiti sbagliati
  • Usare ogni giorno un mascara waterproof
  • Non idratare le labbra


Non dormire abbastanza
Il sonno di qualità è strettamente legato ad una pelle dall’aspetto giovane e sano; dal momento che il sonno permette una migliore circolazione sanguigna, il fatto di non dormire abbastanza, può accrescere l’aspetto delle occhiaie sotto gli occhi.
Il contorno occhi è una zona in cui la pelle è particolarmente sottile… se dunque il sangue non riesce a circolare bene, le occhiaie o le borse sotto gli occhi, possono sembrare ancora più evidenti.
Inoltre, dormendo poco la nostra pelle risulta spenta e grigia mentre, al contrario, un sonno di qualità può aiutare la pelle a ritrovare il suo aspetto roseo e la sua luminosità.
Mentre dormiamo il nostro organismo si rigenera, aumenta quell’apporto di sangue ai muscoli che permette al nostro corpo di recuperare in fretta da uno stress fisico.
Anche se, naturalmente, ciascuno di noi a un differente bisogno in termini di sonno, generalmente si raccomanda di dormire tra le 7 e le 8 ore per notte. E purtroppo non sempre è possibile!
In ogni caso, un sonno ininterrotto di 6 ore è preferibile ad un sonno oscillante di 8 ore.

Indossare il reggiseno sbagliato
Lo sapete che più dell’80% delle donne porta una taglia sbagliata di reggiseno?

E’ improbabile che per tutta la vita si porti la stessa taglia di reggiseno… allora, perché non passare qualche minuto in un negozio specializzato per trovare il modello e la taglia più adatti a noi?
Un reggiseno appropriato, non solo ci regala un comfort maggiore, ma può avere un enorme effetto su tutto il resto del nostro abbigliamento, migliorando così sia la nostra postura che la nostra silhouette.
E perché no? Anche il nostro umore… 🙂

Utilizzare il make-up sbagliato
Fino a poco tempo fa, i canoni di bellezza esigevano di riservare un make-up esuberante solo alla sera… ma adesso le cose sono cambiate!
Possiamo tranquillamente permetterci di indossare anche di giorno un bel rossetto rosso, che metterà in risalto il nostro viso, a patto che il resto del trucco sia naturale e minimalista.

Al contrario, un trucco occhi intenso, esige un rossetto dai toni piuttosto discreti.
Così, come per quanto riguarda l’abbigliamento, non è perché abbiamo sempre usato determinati colori sugli occhi o sulle guance o sulle labbra che dobbiamo continuare ad utilizzarli prevalentemente anche oggi.
Non dobbiamo aver paura di osare e sperimentare, in modo da trovare nuovi colori da indossare!
Per quanto mi riguarda, ad esempio, ho sempre pensato che il turchese non fosse il colore giusto per i miei occhi, che fosse troppo “sfacciato”, ma sperimentando una palette di Estée Lauder, la Summer Eyeshadow Palette, che contiene un turchese splendido, ho osato e… mi sono ricreduta!
Non solo sta benissimo con il colore dei miei occhi ma, usato con astuzia, è estremamente raffinato, illumina lo sguardo e… non invecchia affatto!

Non proteggere adeguatamente la nostra pelle dai raggi del sole
Il sole, è uno dei principali fattori che contribuiscono ad un invecchiamento precoce della pelle.
Così, in estate come in inverno, è indispensabile applicare ogni giorno un idratante per il viso che abbia un buon fattore di protezione (SPF)… quando passiamo molte ore all’aria aperta, assicuriamoci di proteggere bene tutte le parti del corpo che sono esposte ai raggi del sole, utilizzando una buona protezione solare.
La protezione solare, non è efficace se non venendo a contatto diretto con le cellule cutanee; dev’essere quindi applicata sulla pelle del viso e del corpo perfettamente pulita. La sua azione potrebbe infatti essere compromessa se applicata sopra un idratante o, peggio ancora, su di una pelle truccata e lo strato di crema, rischierebbe di non essere abbastanza uniforme.
Oltre a presentare dei rischi per la salute, i raggi ultravioletti possono accelerare l’invecchiamento cutaneo ed il sole può provocare una colorazione anomala della pelle e l’apparizione di macchie associate all’invecchiamento della pelle.

Dimenticarsi delle sopracciglia
Gli occhi sono i punti focali del viso quindi, dando valore alle sopracciglia, automaticamente sublimeremo il nostro look; utilizzare una matita per le sopracciglia di uno o due toni più chiari del loro colore naturale, può automaticamente regalare al nostro viso un aspetto più giovane di qualche anno.
Optando per una tinta più chiara, riusciremo infatti a mitigare l’aspetto delle occhiaie scure ed otterremo uno sguardo più vigile ed aperto.

Utilizzare una matita troppo scura per le labbra
Per quanto riguarda la matita per le labbra, cerchiamo di sceglierla sempre tono su tono o leggermente più scura del rossetto che vogliamo applicare; un contrasto troppo forte è assolutamente da evitare!
Scegliendo il colore giusto, potremo dare un aspetto più carnoso alle nostre labbra e assicurarci una durata migliore del rossetto, mantenendo sempre e comunque un look assolutamente naturale.
Ricordiamoci inoltre che, più le labbra sono scure, più tenderanno a mettere in evidenza le imperfezioni, invece di distogliere l’attenzione da esse; i colori scuri ed opachi migliorano il contorno delle labbra, per ammorbidire il look, scegliere colori un po’ più chiari e brillanti.
Che oltretutto, danno anche tanta gioia… 🙂

Lavare troppo spesso il viso con acqua o con un detergente sbagliato
La pelle del viso è molto sensibile, è dunque importante lavarlo tutte le sere con un detergente, prima di coricarsi, in questo modo siamo sicure di eliminare ogni residuo di make-up così da lasciar respirare la nostra pelle tutta la notte.
Detto questo però, detergere troppo spesso la nostra pelle o farlo con un sapone sbagliato, può causare più danni che benefici; il fatto di detergere il viso troppo spesso, non solo può contribuire ad aumentarne la secchezza, ma indebolisce la sua protezione naturale.

Scegliere gli abiti sbagliati
Secondo Stacy London, co-presentatrice della trasmissione ” What Not to Wear ” su TLC, è possibile “perdere” addirittura dai 10 ai 15 chili, semplicemente seguendo un “regime di abbigliamento anti-age”!
Vediamo insieme in cosa consiste questa particolare “dieta”:

  1. Abbigliamento non troppo ampio: L’idea sbagliata più diffusa, afferma Stacy London, è quella di credere che gli abiti ampi facciano sembrare più magre. Al contrario, bisogna indossare degli indumenti che siano aderenti senza essere stretti. E’ proprio qui che un buon sarto può essere il nostro miglior alleato. La taglia è più importante dei colori scuri, quando si cerca un effetto dimagrante.
  2. Costruire su qualcosa di “solido”: Sempre secondo Stacy London, sembreremo sempre più magre con la giusta biancheria. Pensiamo dunque a dei collant in stile push-up o delle guaine contenitive… ce ne sono anche di leggerissime ed estremamente comode.
  3. Spezzare con una cintura: Può anche sembrare paradossale, ma se abbiamo un po’ di pancia, la cosa migliore è indossare una cintura… né troppo alta (invecchia), né troppo bassa (dà un’idea un po’ di sciatto), ma esattamente nel mezzo. Così, secondo Stacy London, accorciamo il busto e allunghiamo le gambe e questi ci farà sembrare più alte e più snelle.
    Per le camicie e le t-shirt, bisogna seguire esattamente la stessa logica; invece di lasciare che si allunghino sulle cosce, cerchiamo di tenerle sopra i fianchi, o addirittura più in alto, in modo da mantenere la linea che snellisce le gambe.
  4. Approfittiamo degli accessori: Se non amiamo la parte bassa del nostro corpo, evitiamo di indossare grandi bracciali; quando le braccia sono inattive, non faranno altro che attirare l’attenzione verso il basso.
    Via libera a grandi collane o orecchini importanti, che canalizzano lo sguardo verso l’alto.
  5. Portare un tre-quarti: Ecco un ottimo modo per mascherare un po’ di pancetta o delle anche troppo forti. Scegliamo una giacca che ci arrivi appena sopra le ginocchia e che sia regolata alle nostre spalle, portiamola aperta in modo da creare una linea verticale netta, dalla testa ai piedi. La giacca, in questo modo, coprirà le parti più larghe del nostro corpo e ci regalerà una silhouette più dinamica.

 

Usare ogni giorno un mascara waterproof
Dopo gli “anta”, è consigliabile non utilizzare quotidianamente un mascara waterproof, perché gli agenti utilizzati in questo particolare tipo di mascara, seccano moltissimo; nel lungo periodo, le ciglia potrebbero quindi prematuramente invecchiare e cadere.
Non solo! Il mascara waterproof è difficile da togliere e quindi, per struccare perfettamente gli occhi, siamo costrette a strofinarli ripetutamente e anche questo, può causare rotture irreparabili delle ciglia.
Insomma, assolutamente l’effetto contrario che vorremmo ottenere!

Non idratare le labbra
L’idratazione è la chiave per prevenire l’invecchiamento prematuro delle labbra e la comparsa di rughe intorno alla bocca.
Utilizzando regolarmente un balsamo per le labbra, eviteremo screpolature, rughe e crepe, soprattutto durante l’inverno. Per evitare danni da foto-invecchiamento, optiamo per un prodotto labbra che contenga anche un fattore di protezione solare (SPF) uguale o superiore a 30.

 

Se vi siete persi gli altri consigli… li troverete raccolti nella Prima Parte di questa lunga carrellata.

A presto! 🙂

 

 

2 pensieri su “Errori Antiage: Conoscerli, evitarli e correggerli e sembrare più giovane (Seconda Parte)”

  1. Ciao cara, ho imparato a leggere i tuoi post e farne buon uso ( soprattutto quello del reggiseno che ho trovato utilissimo) grazie. Adesso ti chiedo un nuovo consiglio, ho il desiderio e la voglia di scrivermi in piscina però i soliti bene informati (conoscenti)dicono che mi conviene tagliare i capelli,perché si rovineranno. Cosa posso fare per proteggerli dal cloro e non essere costretta a tagliare la mia chioma lunga e colorata? Grazie a presto

    1. Chiara Foianesi

      Ciao Melina! Felice, nel mio piccolo, di esserti stata utile… 🙂
      Beh, il cloro rovina indiscutibilmente i capelli. Più che altro danneggia il colore, lunghi o corti che siano. Il castano rischia di diventare rossiccio e il biondo rischia addirittura di virare sul verde.
      Personalmente non ho mai fatto piscina, quindi non ti posso portare la mia testimonianza diretta, ma posso comunque provare a darti qualche piccolo consiglio. La piscina è frequentatissima e le persone trovano delle soluzioni senza arrivare a tagliare i capelli. E quindi, anche tu troverai la giusta soluzione! 🙂
      Un ottimo modo per difendersi dal cloro, è sicuramente quello di indossare filtri schermanti anti-cloro, lavare sempre i capelli con uno specifico shampoo doposole ed applicare una maschera nutriente, perchè anche piccole quantità di cloro possono danneggiare il capello e fargli perdere lucentezza. Sicuramente il tuo parrucchiere saprà indirizzarti verso i prodotti migliori; la Kerastase, ad esempio, è un’ottima linea. E questo lo so per esperienza. 🙂 Oltre al filtro schermante da indossare, ho letto che un altro metodo può essere quello di bagnare i capelli con acqua dolce (assicurarsi che non contenga cloro!) prima di tuffarsi in piscina. Eliminare l’eccesso di acqua strizzando delicatamente i capelli e poi applicare giusto due noci di un normale balsamo su tutta la lunghezza, insistendo sulle radici. Fatto questo, raccogli i capelli in uno stretto chignon, metti la cuffia e sei pronta per tuffarti in piscina. I capelli sono come una spugna e, protetti in questo modo, formano una barriera all’acqua ricca di cloro. Inoltre, in questo modo, eviterai lunghi processi per togliere grosse quantità di cloro. Vale comunque sempre il fatto che, il tuo parrucchiere, è sicuramente la persona più adatta a dare i giusti consigli. Spero di esseri stata utile e ti auguro di poterti dedicare a questa tua passione, conservando, al tempo stesso, i tuoi bellissimi capelli. 🙂 Naturalmente, fammi sapere! Un abbraccio :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.