Diane Keaton: Chi ha paura d’invecchiare?

Diane Keaton e la sua formula dell’eterna giovinezza

Diane Keaton è sicuramente una delle più grandi attrici di Hollywood ed un personaggio forse atipico di quel mondo così patinato.
Famosa per il suo inconfondibile taglio di capelli, per il suo modo così squisitamente femminile di indossare completi di foggia chiaramente maschile, per i suoi grandi cappelli, i suoi particolari occhiali, il suo sorriso luminoso, la sua grande ironia ed il suo straordinario talento, oggi mostra orgogliosa al mondo le sue rughe.

Con i suoi 68 anni, è ancora capace di emanare un fascino senza pari, certamente dato dalla sua naturale bellezza e dal suo innegabile stile, ma anche dalla serenità e dalla sicurezza di sé che da sempre la contraddistinguono.

Diane Keaton

 

Qui sotto alcune scene tratte da “Tutto può succedere”, un divertentissimo film del 2003, interpretato da Diane Keaton, Kack Nicholson e Keanu Reeves.

Diane Keaton si dispera per pene d’amore! Un click sull’immagine per vedere il video… 🙂

Diane Keaton: Tutto può succedere

E’ stata la compagna di alcuni fra i mostri sacri di Hollywood, da Al Pacino a Warren Beatty, fino a Woody Allen e di tutti è rimasta buona amica.
Diane Keaton non si è mai sottoposta ad un lifting o piegata all’uso del botox, non ha mai rinunciato alla sua personalità per inseguire il mito dell’eterna giovinezza come tante sue colleghe di Hollywood “… perché penso che invecchiare con grazia sia una vera conquista per tutti, uomini e donne“.
Personaggio poliedrico, Diane Keaton continua a recitare, disegna mobili e arredamento, ed è uno dei volti di L’Oréal. A oggi ha quattro film in uscita (tra cui As So It Goes, diretto da Rob Reiner, con Michael Douglas) ed il suo secondo libro dato alle stampe ‘Let’s just say it wasn’t pretty’ (edito da Random house), con il quale guarda con ironia scanzonata alla bellezza, all’invecchiamento e all’importanza di rimanere se stessi, sempre e comunque.
Nel libro, l’attrice denuncia l’insana ossessione dell’inseguire la bellezza ad ogni costo: “Non importa chi sei, a 68 anni sarai comunque una donna anziana sul declino della vita” scrive Diane Keaton.
La sua, è una cronaca intelligente e divertente degli alti e dei bassi di vivere e lavorare in un mondo ossessionato dalla bellezza, come quello di Hollywood, e dalla quale spuntano anche aneddoti divertenti come quello su Woody Allen, riportato dal Times nei giorni scorsi, secondo il quale “Woody sognava spesso di perdere i capelli. Non più adesso, ora si sente bene con quelli rimasti”.
Diane Keaton invita dunque a guardarsi allo specchio, scacciando l’ossessione per la bellezza e incoraggia ad accettarsi e piacersi, dimostrando come gli ideali di bellezza cambino con l’età e spiegando perchè vivere bene sia la cosa più bella, piuttosto che inseguire i canoni estetici comuni.

Diane Keaton
Grande personaggio, grande donna; il suo atteggiamento verso la vita può essere, ovviamente riportato al nostro piccolo universo di persone comuni, davvero un esempio a cui guardare per vivere con ottimismo e positività ogni stagione.
Dice Diane Keaton: “…ciò che aiuta nella vita, e me lo ha insegnato Woody, è il conoscere se stessi. Oggi tutti vogliono il successo: non c’è successo se non ti conosci e ti accetti per quello che sei, nella tua più profonda autenticità“.
E quanto ai suoi progetti futuri: “Tantissimi. Bisogna sempre guardare al futuro, pensando che essere longevi è una conquista per tutti noi, sempre”. Fonte: http://www.ansa.it
E detto “dall’alto” dei suoi bellissimi 68 anni… è davvero uno stimolo anche per tutte noi che troppo spesso (me compresa!) vivono con angoscia il tempo che passa…

E per voi amiche mie, quanto è grande la paura di invecchiare?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.