Correttore, come applicarlo

Correttore: sappiamo come applicarlo?

Il correttore: conosciamo il giusto modo di applicarlo?

 

Come utilizzare il correttore per minimizzare le occhiaie ed illuminare punti strategici del viso

Correttore, come applicarlo

 

Il correttore, che si trova sul mercato in varie tipologie di texture, è una vera bacchetta magica per chiunque voglia perfezionare il colorito, illuminare parti del viso e dissimulare le discromie.

Ma come utilizzarlo?
Se vogliamo correggere le occhiaie, dobbiamo applicare un correttore leggermene più chiaro del nostro incarnato, nell’arco di depressione e non più basso, e stenderlo con un piccolo pennello apposito.
Terminiamo picchiettando dolcemente con il polpastrello; dopo pochi secondi, il colore si sarà adattato alla pelle e le occhiaie saranno molto meno evidenti.
Possiamo eseguire questa operazione con un correttore fluido, nel caso l’occhiaia sia leggera o media e con il correttore in stick se l’occhiaia è più pigmentata.

Naturalmente, sulla pelle matura, dato che in questo caso la zona del contorno occhi è sicuramente un po’ segnata, dobbiamo cercare di fare molta attenzione nell’applicazione di correttori molto corposi; il pericolo infatti, è quello di appesantire il contorno occhi e di evidenziarne le rughette.

Per le occhiaie molto scure, scegliamo un correttore specifico di colore aranciato.
Ma il correttore può essere utilizzato come un valido illuminante; in questo caso va applicato con lievi tocchi su zigomi, palpebre, lati del naso scendendo sulle pieghe naso labiali ed esterno occhi.

Quest’ultima soluzione, renderà immediatamente più fresco lo sguardo, eliminando ogni traccia di stanchezza.
Un tocco di cipria (pochissima, mi raccomando!) passata con il pennello, fisserà infine il tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.