BB Creme Luminessance e Masque Eclat: esperienza Lierac

BB Creme Luminessance e Masque Eclat di Lierac

Prodotti Lierac: BB Creme Luminessance e Masque Eclat

 

Due chiacchiere fra amiche su due prodotti della Lierac acquistati ultimamente: BB Creme Luminessance e Masque Eclat.

 

BB Creme Luminessance e Masque Eclat di Lierac

 

Sempre alla ricerca di un prodotto per sostituire il fondotinta nel periodo estivo, mi sono lasciata affascinare dalla BB creme di Lierac e, visto che era in offerta, mi sono lasciata tentare dalla Masque Eclat, che la venditrice mi decantava come una maschera curativa, in grado di regalare una “mise en beauté” istantanea.

Vediamo quali sono le mie opinioni a riguardo…

 

BB Creme Luminessance

BB Creme Luminessance, è una mousse dalla texture leggera che agisce in superficie e in profondità per sublimare la tinta e la qualità della pelle. Ha una coprenza piuttosto leggera (sicuramente più leggera della Sunshine DD Cream di Kiko), ma unisce micro-perle illuminanti e pigmenti correttivi che si fondono nella pelle per correggerne le irregolarità e uniformarne il colorito.
Decisamente piacevole la sua performance “pore refiner”, che rende i pori davvero meno visibili e la grana della pelle affinata.
Altri punti a favore di questa BB creme di Lierac, sono il suo potere idratante e la capacità opacizzante; la mia pelle mista, che a fine mattinata pecca in lucidità nella zona T e in secchezza ai lati del viso, con questa crema gode di buona opacità e, contemporaneamente, di un discreto comfort.
Sicuramente non adatta a chi ha grosse irregolarità da nascondere, perché il suo livello di coprenza è molto leggero, e sicuramente non è il prodotto giusto per le amiche che hanno la pelle grassa, perché dubito che possa arginare grossi problemi di lucidità, ma ottima per chi, in estate, desidera un make-up assolutamente naturale che associ colorito uniforme (seppur in trasparenza), idratazione, discreto controllo dell’opacità e un SPF 25 di tutto rispetto.

Io la uso in associazione al mio siero di Clinique, il Clinique Smart Custom Repair Serum di Clinique, la stendo con le dita (l’applicazione è semplicissima), passo poi una leggera spolverata di cipria sulla zona T ed infine un po’ di terra e fard per scaldare il colorito e scolpire il viso.

Se c’è da fare degli appunti a questa BB creme, sono la limitatissima gamma di tonalità: solo due ovvero il Sable e il Doré, troppo poche per soddisfare le varie tipologie di incarnato, e il prezzo… circa 27€ per 30ml di prodotto effettivamente sono un po’ tanto.

Rimane comunque un ottimo prodotto per chi, in primavera o in  estate, cerca un make-up discreto, idratazione, luminosità, opacità e buona protezione solare.
Non ultimo, ottima la sua azione sui pori dilatati, che davvero risultano meno evidenti… caratteristica che non si riscontra in altri prodotti analoghi.

Probabilmente non adatta per l’inverno, almeno per pelli con zone molto secche come la mia… e comunque, in generale, penso che una pelle matura, nel periodo invernale, abbia bisogno di qualche “marcia” antiage in più.

 

Masque Eclat

Passiamo ora all’altro acquisto, la Masque Eclat all’argilla gialla che, più che una maschera (per la quale mi era stata venduta) è una vera e propria “Mise en beauté”.
Questo prodotto è un gel-crema dalla colorazione giallo madreperlato; al suo interno, troviamo dell’argilla gialla in associazione ad agenti tensori come le proteine del grano, e ad estratti di arancia rossa e papavero.

Un buon aiuto quando vogliamo dare una sferzata di vigore e di luminosità ad un viso stanco, ottenendo anche un piccolo effetto lifting ed un lieve effetto mat… utile quindi se dobbiamo uscire a cena fuori, magari dopo aver passato l’intero giornata a lavorare o dietro alle faccende domestiche.

Non è quindi una maschera da applicare e tenere sul viso per qualche minuto e poi sciacquare…

La si applica in uno strato sottile sulla pelle del viso asciutta (meglio se dopo aver effettuato un delicato gommage), compreso il contorno occhi. La si lascia asciugare un minuto… la pelle l’assorbirà completamente. A quel punto, possiamo procedere con il nostro make-up, per il quale la Masque Eclat, risulta essere oltretutto una buona base.

Ripeto, NON è una maschera, bensì un fluido tensore, una mise in bellezza “dell’ultimo minuto”… quel tocco di luminosità che magari ci serve per attenuare i segni di fatica e regalarci un lieve effetto lifting, prima di uscire.

Lierac dovrebbe togliere questo prodotto dai prodotti definiti “maschere” e le addette al reparto profumeria della farmacia, non dovrebbero spacciarla come tale, perché chi la acquista, si aspetta determinate caratteristiche e ben precise performances.

Ritengo inoltre che sia un prodotto di utilizzo saltuario, visto che, essendo paragonabile ad un siero, va utilizzato da solo e non in successione all’applicazione di una crema, senza contare che l’uso continuativo di prodotti lifting, rischia (almeno, questo è ciò che succede a me) di accentuare la secchezza della pelle.

Ma ci sono momenti in cui ci piace vederci il viso riposato, luminoso e disteso… ci piace regalarci quel bell’effetto bonne minne che ci fa sentire belle e luminose… e più sicure di noi.

In questo caso, questo prodotto sa essere piuttosto utile! :-)

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>