Bambole in mostra

Guarda che Bambole! A Lucca una preziosa collezione di bambole

Per tutte coloro che, come me, hanno passato la loro infanzia in compagnia di una bambola. pettinandola, cucendole piccoli vestiti, abbracciandola e tenendola stretta nei momenti più tristi…

Per tutte coloro che si sentono ancora addosso quei dolcissimi occhi rotondi che hanno accompagnato le interminabili giornate di bimba, ma anche per tutti quelli che amano il fascino vintage del giocattolo, per i collezionisti e gli antiquari, Lucca offre una particolarissima, imperdibile mostra.

Fino all’8 marzo, infatti, l’Archivio di Stato di Lucca, in Palazzo Guidiccioni, nella splendida cornice del centro storico di Lucca, ospita una preziosa mostra: “Imago e Ombra. La bambola tra gioco costume e sogno” con oltre 100 bambole dall’antico Egitto, fino alla Barbie della Mattel.
La mostra è curata da Renata Frediani e Elisabetta Piccioni e presenta al pubblico la preziosa collezione privata dell’antiquaria lucchese Renata Frediani che ha raccolto per decenni bambole di ogni manifattura e materiale, provenienti da ogni parte del mondo.

casa Lenci, 1930, serie 300

casa Lenci, 1930, serie 300

 

leonetta lenci, 1925-1926, serie 149

leonetta lenci, 1925-1926, serie 149

Italia, 1930, bambola in cartapesta

Italia, 1930, bambola in cartapesta

U.S.A.-1935-Bambola-in-cartapesta-con-capelli-in-mohair-Madame-Alexander

U.S.A.-1935-Bambola-in-cartapesta-con-capelli-in-mohair-Madame-Alexander

 

Tonino-e-Tonina_Casa-Lenci_1930_serie-300

Tonino-e-Tonina_Casa-Lenci_1930_serie-300

La raccolta spazia dalle più antiche figure a carattere sacro e presepiale, ai modelli francesi ottocenteschi, alle rarissime bambole di casa Lenci degli anni ’20-’30, unitamente ad alcuni pezzi egizi forniti dalla professoressa Edda Bresciani.
A tutto questo si accompagna inoltre una sezione dedicata all’illustrazione: cartoline, cataloghi, riproduzioni, antiche fotografie di bambine riprese con la loro bambola; tutte provenienti da musei e altre strutture pubbliche e private che, in Italia e in Europa, sono dedicate alla bambola e ai giocattoli in generale.

Cartolina

Cartolina

cartolina

cartolina

 

cartolina

cartolina

Infine una sezione che raccoglie un folto numero di Barbie vintage.

Barbie-Vintage

Barbie-Vintage

Quindi non solo un incantevole tuffo nel passato, ma anche una testimonianza sociologica sui mutamenti del costume italiano e della figura femminile nel corso delle varie epoche, attraverso gli occhi, gli abiti e gli accessori di quell’interlocutrice silenziosa che è la bambola: amica fedele dei giochi e della vita di ogni bimba.

Una mostra quindi che raccoglie degli esemplari che, non solo hanno un grande valore dal punto di vista collezionistico, ma anche sociologico e di costume, il cui intento è quello di valorizzare l’amica di sempre di intere generazioni di bambine, ma anche e soprattutto vuole essere un tenero omaggio alla donna e alla sua storia.

Cliccando sull’immagine si può visionare un video dedicato alla mostra

Bambole: Il video della mostra

Il video della mostra

L’evento è realizzato grazie al sostegno di: Provincia di Lucca, Comune di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti, StudioSGRO

La mostra, ad ingresso gratuito, è accompagnata dal catalogo “Imago e ombra. La bambola tra gioco costume e sogno” edito da Pacini Fazzi Editore.
Sarà aperta fino all’8 marzo 2014 con i seguenti orari:
Lunedì, martedì, sabato: 10-13/14-17. Mercoledì, giovedì e venerdì: la mattina su appuntamento per le scuole. L’accesso alla mostra è consentito con visite accompagnate ogni ora a partire dalle 9.
Archivio di Stato di Lucca, Palazzo Guidiccioni, Piazza Guidiccioni, 8 – Lucca (MAPPA)
INFO: tel. +39 0583 491465; email as-lu@beniculturali.it

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.