Alcuni consigli contro le scottature solari

Alcuni semplici rimedi contro le scottature solari

 

Con l’inizio della stagione estiva, ecco che puntualmente si rendono necessarie le raccomandazioni per una corretta esposizione al sole, perchè si possano evitare arrossamenti e scottature.

Come difendersi dalle scottature solari

Con il sole, si sa, non si scherza… nel migliore dei casi, rossore e dolore possono sparire in poche ore, ma nei casi più gravi, le scottature possono causare vesciche, disidratazione e febbre.
Inoltre, diversi studi hanno ampiamente dimostrato che, subire dalle 5 scottature in su, tra i 15 ed i 20 anni, può aumentare il rischio di melanoma, cancro della pelle con il più alto rischio di mortalità.

Ma, se nonostante le varie raccomandazioni, ci becchiamo una bella ustione, ecco però dei semplici consigli su come curare le scottature

1) Utilizziamo una crema solare con un’alta protezione
Preveniamo prima di tutto i danni del sole con una crema solare ad ampio spettro (protegge sia dai raggi UVB che UVA) e con fattore di protezione che sia almeno di 30 e, per le pelli più chiare e sensibili, è consigliabile una protezione 50.
Utilizziamo lo stesso filtro per proteggere le zone di pelle già scottata e ricordiamo di non rischiare ulteriormente e di restare pazientemente all’ombra.
Ricordiamoci inoltre di fare applicazioni di crema solare almeno ogni 3 ore e, se si utilizza invece un solare resistente all’acqua, possiamo rinnovare l’applicazione ogni 4-5 ore

2) Bagniamo la scottatura con acqua fredda
Se il rossore viene seguito anche da gonfiore, possiamo alleviare la pelle con un bagno o una doccia fredda.
Scegliamo un detergente rilassante a base di farina d’avena o di soia

3) Utilizziamo impacchi di ghiaccio
Come alternativa alla doccia fredda, possiamo dare sollievo alla pelle con degli impacchi di ghiaccio: mettiamo dei cubetti in un panno di cotone pulito e tieniamoli in posa per 5 minuti, ripetendo l’applicazione più volte al giorno.

4) Idratiamo bene la pelle
Per riparare lo strato superiore dell’epidermide, utilizziamo una crema idratante all’Aloe Vera: avendo un’azione antinfiammatoria e rinfrescante, apporta sollievo alle scottature.
Se invece la scottatura genera del fastidioso prurito, usiamo una crema a base di idrocortisone o, in alternativa, usiamo normalissime creme idratanti a base di soia, ceramidi e farina d’avena.

5) Semplifichiamo la nostra beauty-routine
Una pelle danneggiata dal sole, è una pelle decisamente più sensibile e, alcuni ingredienti dei prodotti che generalmente fanno parte della nostra beauty-routine, possono scatenare pruriti, vesciche o eruzioni cutanee. 
Rendiamo  allora più semplice la nostra beauty-routine utilizzando detergenti e idratanti per pelli sensibili, evitiamo maschere per il viso, prodotti per l’acne o antiage, ed evitiamo detergenti esfolianti.
Altra cosa importante è evitare assolutamente di cercare di coprire gli arrossamenti con del fondotinta e del correttore, per non incorrere nel rischio di irritare ulteriormente la pelle.

6) Beviamo molta acqua
L’esposizione al sole e, ancor di più, le scottature, portano ad una veloce disidratazione; a maggior ragione, in questi casi, è ancora più importante la raccomandazione di bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno.

7) Usiamo un antinfiammatorio
Gli antinfiammatori a base di ibuprofene (come ad es. Moment, Brufen, Actigrip febbre e dolore, ecc…) riducono l’infiammazione e accelerano il miglioramento della pelle, soprattutto se vengono assunti entro le prime ore dalla scottatura

8) Indossiamo vestiti comodi
Evitiamo di indossare jeans stretti e abiti fasciati, che possono generare un doloroso bruciore sulla pelle già danneggiata dalle scottature. Per non aggravare la situazione, indossiamo vestiti comodi e tessuti leggeri, come il cotone ed lino che mantengono la pelle fresca.

9) Copriamo le vesciche
In caso di bolle e vesciche è importantissimo, durante il giorno, tenere la pelle sempre pulita, asciutta e coperta; di notte, invece, lasciamo pure le vesciche scoperte, in modo da far respirare area alla pelle danneggiata.

10) Non dimentichiamoci del doposole
Dopo l’esposizione al sole, usiamo creme a base di acqua e gel rinfrescanti dalla texture leggera, oppure trattamenti anche in versione spray che alleviano la pelle e, al tempo stesso, la idratano. Se ci siamo scottate, non dimentichiamo di applicare il doposole anche più volte per dare sollievo alla pelle.

A questo punto, allora… buon sole (con giudizio) a tutte! :-)

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.